vai al contenuto. vai al menu principale.

Il comune di Vespolate appartiene a: Regione Piemonte - Provincia di Novara

Associazione Culturale "Idea Vita"

Nome Descrizione
Indirizzo Via XXV Aprile n.67
Telefono 0321.882690 - 347.2240749
Presidente Dott. Riccardo Dosdegani
L'Associazione conta circa 50 soci iscritti e collaboriamo con molti gruppi o club di artisti sparsi nell'Italia del centro-nord.
L'Associazione svolge l'attività grazie agli introiti economici delle quote dei soci, agli sponsor, agli enti pubblici, agli istituti di credito e banche che hanno a cuore le nostre iniziative.

Il Comitato direttivo risulta così composto:

  1. Presidente RICCARDO DOSDEGANI medico chirurgo Otorinolaringoriatra presso la Clinica ORL dell'ospedale Maggiore di Novara, residente a Vespolate;

  2. Vice Presidente-Tesoriere PIERO FERRINI impiegato bancario presso la Banca Nazionale del Lavoro di Novara residente a Vespolate;

  3. Segretaria RITA BAZZANI impiegata amministrativa attualmente in pensione;

  4. Addetti Stampa e grafica Architetti LIBERO GRECO e la sua consorte CARLA FIZZOTTI,residenti in Galliate.

  5. Altri componenti del direttivo con incarichi vari CRISTIANO MOLINARI laureando in architettura e ANTONIO SCARLATA Medico di base dell' Asl 13; GIOVANNA TURRI e GIOVANNA SCARENZIO casalinghe tutti residenti a Vespolate.



Il Comitato direttivo risulta così composto:
L'Associazione IDEAVITA si è regolarmente costituita con atto notarile nell'autunno del 1989. Le finalità statutarie con cui è sorta sono essenzialmente due:

promuovere una cultura "ambientalista" legata al mondo agricolo/contadino poiché tale associazione agisce e agirà nel contesto della bassa novarese, mondo in cui la realtà agricola trova ancora ragione d'esistere ed è anche una realtà storica;
promuovere iniziative attraverso il mondo della cultura per far rinascere un interesse nei confronti del mondo agricolo/contadino.

Da questi presupposti siamo partiti per promuovere varie iniziative, all'inizio sporadiche, con iniziale diffidenza della popolazione ma con gli anni e soprattutto da quando è iniziata la manifestazione "Civiltà Contadina Valori e Memorie", sempre con maggior interesse e con seguito crescente sia di pubblico che di critica nonché spazi sempre di maggior impegno con i Media. Sino al 1990 abbiamo organizzato serate ad argomento monotematico come quella sul "progetto del parco dell'Agogna" presentata dall'arch .Boca, abbiamo organizzato estemporanee di pittura sia a Vespolate che a Nibbiola, in questo caso collaborando con la Pro Loco locale durante la "Festa dell'Azalea" , inoltre si è sentita l'esigenza di fondare anche un "Comitato per la difesa della bassa" in collaborazione con le principali realtà ecologiste della nostra area quali Federcaccia, Federpesca, Legambiente, etc. in quanto nei primi anni '90 si era prospettata la realizzazione di una "discarica di inerti" a Garbagna Novarese proprio in un sito ad alto rischio in quanto era sede di laghetti con acque sorgive. Si è fatta poi strada nella nostra Associazione un'esigenza di continuità e di prospettive a largo respiro che ha trovato per l'appunto nella manifestazione "Civiltà contadina: valori e memorie" il giusto veicolo e la giusta motivazione: innanzitutto si è data continuità alla manifestazione realizzata in Vespolate nella prima edizione, ma poi spostatasi prima a Tornaco sino al 1994 e quindi a Borgolavezzaro, ma siamo riusciti anche nell'intento di coinvolgere la vicina città di Novara e raggiungiamo tali traguardi grazie alla sempre maggior sensibilità degli amministratori locali. Questa continuità ha fatto si che la manifestazione stessa si arricchisse sempre di più sia in contenuti che in proposte avvincenti quanto mai varie: e così alla mostra di arti visive si sono affiancati convegni e conferenze su tematiche legate sia al mondo dell'arte che a quello della storia a cui sono intervenuti numerosi studiosi delle varie Università Italiane come il prof. Comba, la prof.ssa Nada Patrona, il prof. Montanari, il prof. Andenna, il prof. Fumagalli, etc., questi sono solo alcuni dei docenti che hanno voluto onorarci con la loro presenza e portare un apporto costruttivo al nostro progetto.

Inoltre si sono organizzate serate di poesie come pure si sono tenuti concerti di varie corali della nostra area , oppure proiezioni di diapositive riguardanti il mondo dell'arte ed il mondo agricolo. Nel 1993 abbiamo realizzato il primo, e per ora unico catalogo, della nostra manifestazione, mentre nel 1997 è stato pubblicato il primo libro quale logica espressione dei nostri convegni "Pievi della bassa novarese" dalla casa editrice Interlinea di Novara, ed anche nel 1998 siamo ancora riusciti nell'intento di pubblicare ancora un secondo libro, sempre con la stessa casa editrice, che è intitolato " Il pane nella storia dell'uomo" in questo caso si tratta degli atti di un convegno tenutosi in concomitanza di una manifestazione dall'analogo titolo tenutasi a Borgolavezzaro nel 1996, nel mese di giugno.

Allegati